Novità Conservatorio Offerta formativa Eventi International Amministrazione trasparente Booking Contatti
A- A A+

Docenti

Cristina Miatello

Informazioni

Cristina Miatello

Canto rinascimentale e barocco
Curriculum Vitae.

Cristina Miatello è stata la prima insegnante in Italia ad occupare una cattedra di Canto Barocco in un'istituzione scolastica stabile quale la ex Scuola Civica di Musica a Milano. Successivamente ha avuto incarichi analoghi presso i Conservatori di Novara, Verona, Padova e, attualmente, Venezia.
E stata docente in vari Corsi estivi di perfezionamento, da Urbino a Erice, da Venezia (Fondazione Cini) a Neuburg an der Donau e Daroca (Spagna).
La sua attività di cantante e insegnante si è sviluppata dagli anni '80 in poi, nel periodo più intenso e vivace di ricerca e sperimentazione per la riscoperta della Musica antica in Italia. Quasi una sfida tecnico-musicale per riproporre un repertorio un po' dimenticato per secoli.
Dopo il Diploma in  Canto lirico al Conservatorio della sua città di nascita, Padova, ha scelto di rivolgersi alla musica barocca e cameristica, con una predilezione per le composizioni vocali italiane del Seicento, alle quali ha  dedicato la maggior parte delle  molte incisioni discografiche realizzate. Tra queste non si può dimenticare la prima registrazione mondiale dei Madrigali a uno, due e tre soprani di Luzzasco Luzzaschi per Harmonia Mundi, che ha vinto il Diapason d'Or della critica internazionale. Con vari  gruppi madrigalistici, tra cui "Concerto Italiano" e "Ensemble concerto", oltre ad "Ensemble vocale veneto", che ha fondato, si è dedicata al repertorio polifonico profano del XVI e XVII secolo. Molti suoi cd contengono prime incisioni assolute, come nel caso di Cain overo il Primo omicidio di Alessandro Scarlatti o del Concilio dei pianeti di Tomaso Albinoni. Altrettanto dicasi per le Lamentazioni della Settimana Santa di J. Hector Fiocco e Alessandro Scarlatti.
Ha collaborato con Sergio Vartolo, Enrico Gatti, Roberto Gini,  Rinaldo Alessandrini, Fabio Biondi, Toni Florio e René Clemencic.
E' stata ospite dei più importanti Festival internazionali (Ambronnay, Utrecht, La Chaise-Dieu, Barcellona, Muenster) e ha cantato per le maggiori Associazioni concertistiche e Teatri (Fondazione Gulbenkian di Lisbona,  Colon di Buenos Ayres, Arena di Verona,  Freundgesellschaft di Vienna) in Europa, Giappone, Bolivia e Argentina.

Cristina Miatello received her diploma with honours from the Conservatory “C. Pollini” in Padova. She has studied with Elisabeth Schwarzkopf, Elly Ameling and Elio Battaglia, while studying Baroque performance practice with  Sergio Vartolo.
As a winner and finalist in many chamber music voice competitions (Conegliano Veneto, Pescara, Acquasparta), she alternates a carrer in concert work with that of an assistant director to Antonio Taglioni at both the theatre and the opera house.

During her years of international activity, she confirmed her place as one of the most popular interpreters of Baroque, chamber, and 17th and 18th century theatrical repertoire.
She has collaborated with many of the most distinguished Baroque musicians, including René Clemencic, Sergio Vartolo, Enrico Gatti, Roberto Gini, Rinaldo Alessandrini, Toni Florio and others.

She has been the guest of numerous international chamber organizations, including the Gulbenkian Foundation of Lisbon, the Teatro Colon in Buenos Ayres, the Gesellschaft der Musik Freunds of Vienna, the Arena of Verona, and the Teatro Massimo of Palermo, and has sung in the most important European festivals (Utrecht, Bruge, Barcelona, Paris, Ghent, Ambronay, Toulouse, ecc).

In the last years she has been on tour in Japan and she has twice participated in the Festival “Misiones des Chiquitos”, held in Santa Cruz de la Sierra (Bolivia) and dedicated to Latin-American baroque music.

She has made many recordings for television broadcasts in Europe, and has recorded with Harmonia Mundi, Tactus, Bongiovanni, Opus 111, and Stradivarius, for which she has received several awards.

 She teaches currently Baroque singing at the Conservatorio “B. Marcello" in Venice and at the International  Course of Early Music  in Daroca (Spain).