Novità Conservatorio Offerta formativa Eventi International Amministrazione trasparente Booking Contatti
A- A A+

Docenti

Giovanni Toffano

Informazioni

Giovanni Toffano

Flauto dolce
Curriculum Vitae.

Ha iniziato lo studio del flauto dolce e degli strumenti antichi con Pietro Verardo al Conservatorio di Venezia.
Si è diplomato in flauto dolce con Sergio Balestracci al  Conservatorio di Padova.
Ha frequentato corsi e seminari con: Frans Brüggen, René Clemencic, Marijeke Miessen, Walter van Hauwe,  Pedro Memelsdorff (flauto dolce); Manfredo Zimmermann (didattica del flauto dolce); Willem Bremer (strumenti rinascimentali a fiato); Francesco Luisi (notazione rinascimentale).
Ha frequentato un corso sul metodo Kodály all’Università Estiva di Esztergom in Ungheria.
Ha suonato per i principali festival italiani di musica antica e ha tenuto tournée in Europa, in Medio Oriente, Asia e America Latina.

E' stato direttore del Gruppo di Strumenti Antichi del  Concentus Musicus Patavinus e del Consort Veneto.
Ha inciso per Agorà, Bongiovanni, Dynamic, Grillo Rekords, Rivoalto, Tactus, Velut Luna.
Insegna flauto dolce al Conservatorio di Venezia.
Ha collaborato come critico musicale con le riviste “CD Classica”, “Compact Disc Classics”, “Orfeo” e “Hortus Musicus” e con il quotidiano “Il mattino di Padova”.

Ha pubblicato:
La politica musicale a Padova fra il 1405 e il 1797, «Schema», Padova, Liviana Editrice, anno 7, numero 2, 1985. Su Gaspare Pacchierotti, «A.M.I.S. Antiquae Musicae Italicae Studiosi», Anno XIV, aprile-agosto 1998, n. 35-36. Gaspare Pacchierotti (Fabriano 1740 - Padova 1821), il crepuscolo di un "musico" al tramonto della Serenissima, Padova, Edizioni Armelin Musica, 1999. Le composizioni di Vivaldi per flauto dolce: repertorio e versioni, «Il Flauto Dolce, dallo scolaro al virtuoso» a cura di Vittorio Nicolucci, Bologna, Ut Orpheus Edizioni, 2000. Il flauto dolce in compact disc, «Il Flauto Dolce, dallo scolaro al virtuoso» a cura di Vittorio Nicolucci, Bologna, Ut Orpheus Edizioni, 2000. Gaspare Pacchierotti (Fabriano 1740 - Padova 1821), il crepuscolo di un "musico" al tramonto della Serenissima, Padova, Edizioni Armelin Musica, 2011.

GIOVANNI  TOFFANO started playing recorder and ancient instruments with Pietro Verardo at the Conservatory of Music in Venice, Italy.
He graduated in recorder with Sergio Balestracci at the Conservatory of Music in Padova, Italy.
He attended courses and seminars with Frans Brüggen, René Clemencic, Marijeke Miessen, Walter van Hauwe, Pedro  Memelsdorff (recorder); Manfredo Zimmermann (method of teaching recorder); Willem Bremer (wind instruments of Renaissance); Francesco Luisi (Renaissance notation).
He also attended a course on the Kodály method at the summer University of Esztergom in Hungary.
He played in the main ancient music italian festivals, and gave tours in Europe, Middle East, Asia and Latin America.
He was the conductor of the Gruppo di Strumenti Antichi of Concentus Musicus Patavinus and of the Consort Veneto.
He has recorded with Agorà, Bongiovanni, Dynamic, Rivoalto, Tactus, Velut Luna.
He teaches recorder at the Conservatory of Music in Venice.