Novità Conservatorio Offerta formativa Eventi International Amministrazione trasparente Booking Contatti
A- A A+

Ecouter le Monde: Ascoltare il mondo

ECOUTER LE MONDE: ASCOLTARE IL MONDO

PROGETTO COFINANZIANTO DAL PROGRAMME EUROPE CREATIVE DELL’UNIONE EUROPEA

Écouter le monde (“ascoltare il mondo”) è un progetto internazionale di creazione sonora che ha l’ambizione di realizzare una fonoteca di suoni del mondo. La fonoteca è destinata alla creazione e alla ricerca scientifica per raccontare  la ricchezza delle culture attraverso i suoni: composizioni musicali con suoni del quotidiano, trasmissioni radiofonche, creazioni sonore, radio giornali, ricerche antropologiche …).

Ecouter le monde  coinvolge diverse istituzioni nel mondo :

-       Radio France Internationale (radio pubblica francese diffusa in tutto il mondo: Parigi-Francia) -Conservatorio Benedetto Marcello di Venezia (Venezia - Italia) - Colletivo di artisti BNA Bruxelles nous appartient (Bruxelles - Belgio) - La scuola di giornalismo e nuovi media E-jIcom di Darak ( Dakar - Senegal).

Link ai social e a un blog:
https://twitter.com/EcouterLeMonde

https://www.facebook.com/EcouterLeMonde/?fref=ts

http://www.rfi.fr/culture/20161005-ecouter-monde-patrimoine-sonore-villes-monde-bruits-son-binaurale?ref=tw_i

http://www.rfi.fr/com/20161004-ecouter-le-monde-nouveau-projet-creation-sonore-porte-rfi

Et le blog à construire

http://ecouterlemonde.tumblr.com

L'interessa specifico della città di Venezia da parte del Conservatorio di Musica B. Marcello in questo progetto riguarda una delle caratteristiche sonore più salienti della città lagunare: la presenza di un gran numero di campane e l'assenza del trasporto su ruota, che fanno del paesaggio sonoro veneziano un unicum. Gli obbiettivi che ci si pone sono relativi a varie aree disciplinari:

        nelle materie concernenti l'elettroacustica si intende sviluppare un protocolo riguardante le migliori pratiche di preproduzione, registrazione, postoproduzione del suono delle campane;

        la composizione musicale elettroacustica e l'esecuzione musicale con l'ausilio di tecnologie elettroacustiche saranno oggetto di specifici corsi orientati all'utilizzo dei suoni del soundscape a fini compositivi e performativi;

        nel'ambito informatico si intendono sviluppare ambienti esecutivi per l'utilizzo dei suoni delle campane a fini improvvisativi e di manipolazione del suono, con particolare interesse per l'utilizzo di sistemi di rilevamento del gesto a basso costo o facilmente reperibili (come ad esempio smartphone, tablet, kinect, ecc.); inoltre, grazie allo sviluppo di un database dei suoni raccolti, si prevede di sviluppare algoritmi di organizzazione dei campioni che tengano conto di regole sia compositive, sia legate al gesto esecutivo, sia all'interattività in relazione allo specifico luogo in cui il campione è stato ripreso, sviluppando contemporaneamente un sistema di mappatura che raccolga, in un sito web dedicato, informazioni relative sia all'espetto acustico sia all'aspetto umanistico delle campane (storia, ritualità, uso, fabbricazione);

        ulteriore obbiettivo sarà quello di mettere in rilievo gli aspetti geografici del suono artificiale quello prodotto da uno 'strumento' come la campana nello spazio antropico, tenendo presenti tutte le relazioni che con l'ambiente questo suono instaura (segnale, riferimento, disturbo);

      performatività: dall'ambito didattico si passa alla realizzazione di concerti, installazioni, sonorizzazioni, relative al soundscape e utilizzando gli spazi veneziani (sia al chiuso sia all'aperto) come spazi 'risonanti', nella tradizione anche dei compositori veneziani che hanno fatto delle campane una fonte di ispirazione (si ascolti ad esempio Luigi Nono);

       I materiali sonori raccolti, i lavori da esso derivati (composizioni, sonorizzazioni, database, ambienti esecutivi, apps) e le metodologie seguite per lo svolgimento dell'intero progetto saranno inoltre utile modello per sviluppare ulteriori percorsi tematici riguardanti la sonorità di Venezia, sostituendo al tema delle campane altri temi peculiari della città.

Seguici